la via
e il quartiere
la chiesa
della cava
la cava
da vedere
tradizioni
e curiosità
eventi
e novità
home
 

Nuova formula per la festa della Cava 2019

31 maggio
Processione
della Madonna della Cava


Sperimentiamo da quest’anno una nuova formula per la processione della Madonna della Cava, finora sempre in bilico tra l’ultima domenica di maggio e la prima di giugno.
Si è deciso di fissare la data, indipendentemente dal giorno della settimana, e si è pensato al 31 maggio, a conclusione del mese mariano in cui le serate si animano dei rosari e delle “serenate a Maria” nei cortili e nei vicoli del quartiere medievale.
Quale miglior conclusione per un mese di così intensa fede e devozione popolare?

venerdì 31 maggio
:: alle 20,30 Santo Rosario nella Chiesa della Madonna della Cava
:: alle 21 Processione notturna con la statuda della Madonna della Cava per le vie del quartiere (Via della Cava, Via del Caccia, Via Malabranca, Via Filippeschi, Piazza della Repubblica, Via Garibaldi, Piazza Ranieri, Via Ranieri)

il parroco Don Enrico Bartoccini

1 e 2 giugno
La Repubblica dei Cavajoli


Tranquilli, non è che un inizio! Ma ci promettiamo di far diventare “ricordatori” i primi due giorni di giugno. Da quest’anno “la Repubblica dei Cavajoli” prende il largo, con la doppia accezione dei Cavajoli che festeggiano in occasione della ricorrenza del 2 giugno, ma anche per ricordare di come la Cava faccia da sempre un po’ “repubblica per conto proprio”.
Solo i posteri potranno dire quale dei due significati prevarrà. Intanto, per non farci mancare niente, iniziamo a “battere moneta” per conto nostro. E scusate se è poco

sabato 1 giugno
:: dalle 19 «Dalla brace alla padella - prima puntata»: cena in piazza a base di carne alla griglia e altre specialità
:: dalle 20 «La Merla - orvietan hard stornellation» - musica folk tra serenate e stornelli, tradizione e malizia, con piccole sorprese fiorite
:: alle 24 Spaghettata di mezzanotte??? Capace che la famo!!!

domenica 2 giugno
:: dalle 17 «Compagnia delle Lavandaie della Tuscia» canti della tradizione in un concerto itinerante dal centro cittadino fino a Piazza Malcorini, nel luogo dell’ultimo lavatoio pubblico di Orvieto
:: dalle 19 «Dalla brace alla padella - seconda puntata»: cena in piazza con la porchetta offerta dalla Ditta Manfuso e il ritorno della famosa frittura cavajola: tortucce (frittelle di pasta di pane) e cicale (fiori di zucca fritti).
:: a ‘na cert’ora Spaghettata finale??? Nun se sa e nun se po’ sape’…

per tutta la durata della festa sarà in funzione il banco del cambio con i "cavajoli" in terracotta (1 cavajolo = 1 euro)